Perché gli NPL sono un mercato in forte espansione

Abbiamo già avuto modo più volte di parlare degli NPL (Non Performing Loans) e di come questi rappresentino un’ottima opportunità di investimento nel mercato immobiliare.

Gli NPL sono il frutto delle sofferenze bancarie in seguito alla crisi economica che ha determinato l’inesigibilità di moltissimi crediti da parte di privati ed aziende che, vittime della crisi economica, non sono più state in grado di ripagare i debiti contratti. (Specialmente nei confronti degli istituti di credito, fonte principale dei finanziamenti e del rilascio di mutui)

Questo ha determinato uno squilibrio finanziario.
L’unico modo per gli istituti di credito, e per i creditori in genere, di riavere quanto di diritto era attraverso l’esecuzione forzata dei beni (pignoramento) con tempi molto lunghi che a volte possono richiedere fino a 7 anni.

Tale procedura è stata utilizzata per molto tempo, creando una situazione di stallo nel mercato immobiliare per i tempi lunghi di disbrigo delle pratiche.
Ma anche per il fatto che monetizzare dei beni venduti all’asta non è sempre una via di facile realizzo.

La BCE (Banca Centrale Europea), consapevole dei rischi connessi a questo tipo di situazione, ha richiesto da parte degli istituti di credito, di ridurre ancora di più la percentuale di crediti deteriorati. Questa ulteriore stretta ha spinto le banche a trovare delle soluzioni alternative per chiudere nel minor tempo possibile le posizioni aperte.

In tale contesto quindi gli NPL rappresentano una valida “via di uscita”.
Queste situazioni sono spesso complesse da gestire poichè permettono a tutti gli attori in gioco (investitori-creditori-debitori) di soddisfare le rispettive esigenze.

Il volume di affari degli  NPL

La ricerca di Price Waterhouse Coopers “The Italian NPL Market – Ready for the Breaktrhough” ci aiuta comprendere meglio la situazione italiana degli NPL.
Dal grafico di seguito riportato è facile notare come il mercato degli NPL sia cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni con un trend crescente.

Il volume di affari degli  NPL – in miliardi di €  – Fonte: www.pwc.com/it/npl

Il volume di affari degli  NPL – in miliardi di €  – Fonte: www.pwc.com/it/npl

La maggior parte dei crediti NPL riguardano soprattutto i mutui, per questo il focus del nostro articolo è sugli investimenti immobiliari.
Tutti i mutui concessi in passato, forse con troppa facilità, da parte degli istituti di credito ha determinato un volume non indifferente di crediti deteriorati (pari a 70 miliardi) a cui i debitori non riescono più a farvi fronte.

Dal punto di vista dell’investitore immobiliare la situazione finanziaria del nostro Paese presenta ottime opportunità di investimento: chi può disporre della liquidità necessaria infatti ha la possibilità di acquistare immobili al 30-40% fino ad arrivare al 60% in meno rispetto al valore di mercato.
È possibile rivenderli ottenendo interessanti ROI del 20-25% in brevissimo tempo (8-10 mesi).

Il mercato degli NPL è un mercato ricco ed aperto a chiunque voglia effettuare investimenti nel settore immobiliare, non è necessario essere investitori professionisti.

Proprio per questo nasce Hub S.r.l. come società di intermediazione immobiliare specializzata nell'acquisto di crediti deteriorati.

Il nostro obiettivo

L’obiettivo di Hub S.r.l. è quello di analizzare le migliori opportunità di investimento per i propri clienti e seguirli durante tutta la trattativa fino alla conclusione dell’operazione.

Gli NPL rappresentano una soluzione per banche (creditori) ed investitori:

  • Le banche in questo modo non sono costrette ad avviare pignoramenti dai tempi biblici ma possono ricevere la liquidità necessaria nel giro di pochi mesi.
  • L’investitore può realizzare ottimi ROI acquistando immobili a prezzi scontatissimi e rivendendoli in tempi brevi

Se desideri rimanere sempre aggiornato sulla nostra operatività o ricevere maggiori informazioni non esitare a contattarci. 

Scarica la nostra brochure informativa.

Ottieni maggiori informazioni e scopri la nostra operatività.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.