Mercato degli affitti a Milano: aumentano i costi e la richiesta, prima città in Italia per crescita

Il mercato degli affitti a Milano è sempre più florido, e negli ultimi anni sta scalando la classifica delle città italiane che registrano una crescita maggiore.

Mentre nelle altre metropoli e capoluoghi si registrano prezzi stabili (o lievi aumenti) il capoluogo lombardo resta sul podio, con aumenti record nell’ultimo anno. A causare questo fenomeno è l’enorme sproporzione tra domanda e offerta, che negli anni è cresciuta sempre di più.

Fenomeno che va di pari passo con una presenza sempre più capillare di studenti, lavoratori fuori sede e turisti, che scelgono Milano come città dove risiedere e lavorare.
Dai dati più recenti emerge che il mercato degli affitti a Milano cresce seguendo l’andamento dell’economia italiana. Essendo il capoluogo lombardo il centro nevralgico dell’economia e dell’imprenditoria italiana, riesce ad attirare sempre più lavoratori e imprenditori. E non è una novità che l’interesse degli investitori immobiliari si concentri sempre nelle città con uno sviluppo economico maggiore.

Il mercato degli affitti a Milano, i numeri della crescente richiesta

Domanda di affitti a Milano: cresce la quantità ma anche la qualità degli immobili

Questa crescente richiesta di appartamenti in affitto a Milano è dovuta anche alla presenza dei grandi poli universitari della città, che anno dopo anno causano una ricerca frenetica dell’alloggio migliore. Migliaia di studenti si riversano a Milano ogni anno, causando un netto aumento della domanda di immobili in affitto.

A differenza degli anni precedenti però, questa domanda si sta rivelando sempre più di qualità.

Si ricercano immobili di un certo livello, ben collegati, con aree verdi a impatto zero, in sintesi dove si possa respirare una migliore qualità di vita. Anche il pubblico più giovane sembra essere molto più attento alle tematiche ambientali, e non cerca solamente immobili in affitto a buon prezzo nei pressi dell’università.

Una recente ricerca svolta da Tecnocasa rivela che nel 2018, il 57% delle persone che ha dovuto cercare una casa in affitto a Milano lo ha fatto per trovare l’abitazione principale. Il 33% invece è costituito da lavoratori fuori sede, mentre il 9,4% è rappresentato da studenti universitari (questo dato è soggetto a cambiamenti stagionali, e la percentuale in genere aumenta nel secondo semestre dell’anno).

I canoni di locazione sono dunque aumentati del 2,3% per quanto riguarda i monolocali, del 2% per i bilocali e dell’1,6% per i trilocali. Alla fine del 2018 è stata la città di Torino a primeggiare tra quelle con una maggiore richiesta per motivi di studio (31%), seguita da Milano (28%). In base ai dati analizzati è emerso che il bilocale è stato l’immobile maggiormente richiesto (36%), seguito dal trilocale (32%).

Questo fenomeno, nel corso degli anni, ha portato a Milano e nelle grandi città una nuova tipologia di acquirenti nel settore immobiliare.

Si tratta dei genitori di studenti e lavoratori fuori sede, che nel lungo periodo preferiscono acquistare un immobile piuttosto che cercarne uno in affitto. E questo è sicuramente un periodo favorevole per una scelta di questo tipo, perché a Milano si possono trovare immobili a prezzi convenienti e mutui con tassi di interesse piuttosto bassi.

A Milano la domanda di immobili in affitto è cresciuta del 4,2%

La città di Milano è attualmente in prima posizione tra le città italiane con una richiesta maggiore di immobili in affitto.

Secondo una recente ricerca, a Milano negli ultimi sei mesi il costo degli affitti è salito del 6% per un appartamento di due locali, raggiungendo una cifra mensile di circa 1.300€. Aumento che è andato di pari passo con la crescita della domanda registrata nello stesso anno nel capoluogo lombardo (+4,2%).

Anche nelle altre grandi città si sono registrati aumenti per quanto riguarda gli immobili in affitto, ma con numeri nettamente inferiori (prezzi aumentati del + 0,7% e domanda a + 0,8%). Numeri che sono ben lontani da quelli registrati a Milano. Nei capoluoghi più piccoli invece i prezzi degli affitti continuano a rimanere stabili, con una domanda che invece tende a diminuire (- 1,4%).

Le richieste di immobili in affitto stanno diminuendo anche nei piccoli centri e nelle città, dove un bilocale di 65 mq può arrivare a costare meno di 400€ mensili. In questo panorama emerge che Milano detiene un primato record nel mercato degli affitti in Italia, sia per quanto riguarda l’aumento dei prezzi che la crescita della domanda.

Confrontati con gli altri investitori

Se desideri ricevere una consulenza o vuoi restare aggiornato sulle nostre operazioni immobiliari puoi compilare il form sottostante e verrai inserito nella nostra esclusiva newsletter investitori, dedicata alle news sulle operazioni e agli argomenti più sensibili del mercato immobiliare.

Accedi ora al gruppo Facebook “Investire in NPL: investimenti immobiliari e opportunità” per rimanere sempre aggiornato.
All’interno del gruppo avrai anche la possibilità di confrontarti con altri investitori come te. ”

Scarica la nostra brochure informativa.

Ottieni maggiori informazioni e scopri la nostra operativita.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.