Aste vs NPL: Dove conviene davvero investire?

Il mercato degli investimenti immobiliari offre diverse soluzioni e alternative.

Spesso gli investitori ci chiedono quale siano le migliori opportunità a disposizione e quali investimenti abbiano il miglior rendimento.

Si sente parlare spesso di aste immobiliari e di NPL (Non Performing Loans), questi ultimi meno noti e diffusi, motivo per il quale molti investitori prediligono ancora le aste immobiliari.

Quindi la domanda da porsi è: Cosa conviene davvero? Investire in NPL o fare affari con le aste?

Complice la crisi economica che ha investito il nostro Paese nel 2009, il mercato delle aste ha subito un’impennata a causa dei numerosi crediti insoluti maturati da parte di aziende e privati (questi insoluti sono costituiti principalmente da mutui).

Con il conseguente fiorire del mercato delle aste immobiliari, è stato inevitabile anche un boom del mercato degli NPL (detti anche crediti deteriorati).

Ovvero tutti quei crediti in pancia agli istituti di credito (i principali creditori che compongono questo mercato) che i debitori non sono più riusciti ad onorare.

Aste e NPL: quali differenze.

Aste e NPL: quali differenze.

Le aste immobiliari sono una procedura attraverso la quale un giudice predispone la vendita forzata di un immobile pignorato.

Le aste servono per recuperare, in toto o in parte, il credito maturato nei confronti dell’esecutato per soddisfare i creditori.

Gli NPL (detti anche crediti non performanti) sono dovuti spesso al mancato pagamento di prestiti concessi tipicamente dagli istituti di credito, sotto forma di mutui, ai quali i debitori non riescono più a far fronte. Quando la posizione debitoria è reiterata ed i solleciti di pagamento non hanno effetto, allora tali crediti diventano deteriorati.

In questo modo il creditore si trova ad avere dei crediti inesigibili e si vede costretto ad avviare la procedura di vendita forzata (procedura lunga e dispendiosa).

Proprio per questo i creditori hanno tutto l’interesse a recuperare il denaro cedendo tali crediti a cifre inferiori pur di rientrare di buona parte della cifra concessa come prestito nel minor tempo possibile

Il mercato immobiliare in Italia

Oggi le aste sono diventate molto popolari tra privati e investitori alla ricerca di buoni affari e per questi motivi le aste sono spesso affollate. Il rilancio delle offerte fa salire il prezzo di aggiudicazione molto velocemente, rendendo spesso l’acquisto “interessante” solo nel caso si tratti di acquirenti finali.

Risulta quindi evidente quanto per un investitore, il cui obiettivo è quello di ricavare il massimo ROI possibile dalla successiva vendita dell’immobile, che questa modalità risulti – almeno nelle grandi città – non più conveniente.

La stessa cosa non si può dire invece degli NPL, che proprio grazie all’enorme mole di tali crediti deteriorati che le banche oggi devono gestire, permettono all’investitore di cogliere delle opportunità molto interessanti.

Ricordiamoci che le banche hanno tutto l’interesse nel liberarsi di tali crediti il più velocemente possibile.

Abbiamo accennato più volte di come la BCE- Banca Centrale Europea stia attuando politiche sempre più restrittive riguardo agli NPL. Ciò spinge gli istituti di credito a rientrare delle somme dovute nel minor tempo possibile: gestendo o vendendo ogni anno pacchetti anche molto importanti.

Per questi motivi investire in NPL, oggi, risulta la scelta più interessante e strategica che si possa fare. (Vedi il caso studio di Via Delle Orchidee)

Investire in NPL

Hub S.r.l. specializzata nell’acquisto di NPL e nelle operazioni di saldo e stralcio, segue l’investitore in tutte le fasi dell’investimento, fornendo una soluzione chiavi in mano per professionisti e/o investitori immobiliari. Se desideri approfondire il mercato degli Npl, iscriviti al nostro gruppo Facebook dove potrai confrontarti con i professionisti di Hub S.r.l. e altri investitori immobiliari, leggere i nostri articoli e rimanere sempre aggiornato sull’ operatività.

Scarica la nostra brochure informativa.

Ottieni maggiori informazioni e scopri la nostra operatività.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.